LE MOTO

Le moto da DIRT TRACK possono essere derivate dalle moto da cross o da moto custom.


MOTO DA DIRT TRACK DI DERIVAZIONE CROSS

Partendo dalla base della moto da cross le modifiche indispensabili sono sicuramente la modifica all’assetto; le sospensioni originali vengono ribassate e modificate nella taratura. A seconda della scelta di praticare Flat Track o TT l’assetto cambia leggermente. L’assetto da TT mantiene la moto un pio’ più alta e con la stessa moto ci si può divertire anche nel supermotard, eventualmente anche mantenendo i cerchi da cross/enduro 21-19/18 e montando una gomma anteriore per uso stradale, questo sistema viene definito Supermoto Bigfoot, maggiori info le si possono trovare QUI.

Nelle moto specifiche le ruote vengono sostituite con cerchi e gomme da 19 pollici. E’ possibile divertirsi con ruote di qualsiasi diametro ma le uniche gomme specifiche sono appunto quelle da 19 pollici. Una soluzione alternativa interessante è quella con ruote motard da 17 pollici e coperture da bagnato, ma  in questo caso aumenta il costo delle gomme e il loro consumo, non offrendo comunque il massimo su piste con tanto materiale.

L’impianto frenante anteriore nel Flat Track viene rimosso, mentre nel TT è necessario.

Alle modifiche di base, con cui da subito si ottiene un mezzo veloce e divertente, si aggiungono altre possibili modifiche e optional che sicuramente ad alti livelli possono fare la differenza. Sull’articolo seguente abbiamo approfondito molto la preparazione della moto in ogni sua parte.

SPECIFICHE TECNICHE MOTO DA FLAT TRACK E TT -> QUI


MOTO DA DIRT TRACK “CUSTOM”
Si definiscono “custom” da Dirt Track tutte le moto derivate da una moto classica. Non ci sono regole, ognuno l’allestisce come meglio crede. Sicuramente le coperture non devono avere tasselli pronunciati oltre gli 8mm di altezza.